Allarme Apple QuickTime: contiene due vulnerabilità, meglio disinstallarlo su Windows

di
INFORMAZIONI SCHEDA
Due grosse vulnerabilità sono state scoperte nel software Apple QuickTime; le due falle sono così gravi che mettono a repentaglio la sicurezza del programma, e che quindi sarebbe più saggio eliminare dai sistemi operativi Windows. La casa madre non intende patchare QuickTime, in quanto sugli OS Microsoft non offrirà più alcun supporto.

Fortunatamente lo stesso problema non occorre su Mac OS X. Entrambi i bug possono permettere ad un malintenzionato di eseguire codice malevolo da remoto. Uno dei due è il più critico, e consentirebbe addirittura di scrivere dati al di fuori dell'area di memoria designata a QuickTime. Questo potrebbe avvenire utilizzando indici fasulli che puntano a locazioni non normalmente accessibili. Le vulnerabilità sembrano essere state in realtà scoperte a novembre dell'anno scorso, ma Apple non ha offerto alcun contributo sui sistemi operativi della casa di Redmond. Il nostro consiglio è quello di rimuovere QuickTime e di affidarsi ad altri player, a meno che non abbiate un Mac.