Altri produttori pronti ad integrare lo scanner dell'iride nei propri top di gamma

di

Dopo il riconoscimento dell’impronta digitale, adottato da un numero sempre maggiore di dispositivi, sembra finalmente giunto il momento di un altro sensore biometrico, lo scanner dell’iride.

Dopo il Fujitsu Arrows NX F-04G ed il Vivo X5 Pro, altri smartphone i futuro dovrebbero adottare tale tecnologia, che sembra essere davvero pronta per l’integrazione sui nostri device mobili. Sia Samsung che LG sembrano infatti pronte ad aggiungere anche uno scanner dell’iride sui loro prossimi flagship in arrivo l’anno prossimo, anticipando quelle che sembravano essere le loro idee iniziali. Naturalmente, nulla è stato ancora confermato ufficialmente, ma le due compagnie coreane si sono sempre dimostrate molto ricettive per quel che riguarda le nuove tecnologie e funzionalità. Arrivare per primi sul mercato globale con lo scanner dell’iride, equivale sicuramente ad un aumento delle vendite, con utenti attratti dalla novità e dalla esclusività di una tale innovazione. Rimanere indietro rispetto alla concorrenza potrebbe portare a conseguenze estremamente negative, in un mercato smartphone che non lascia scampo alle aziende che commettono errori. Va considerato anche l’effettiva utilità dello scanner per il riconoscimento dell’iride: potrebbe infatti garantire un livello maggiore di sicurezza, unito ad una migliore usabilità del device, naturalmente, se supportato da software all'altezza.