Amazon introduce la funzionalità Device Targeting per aiutare gli sviluppatori con i nuovi modelli di Kindle Fire

di

Il lancio di numerosi device mobili attorno i quali è stato creato un ecosistema software importante, vedi Apple Store, Google Play o App Shop, comporta un lavoro sempre più intenso e a volte, fastidioso da parte degli sviluppatori, che devono adeguare i propri programmi alle diverse risoluzioni dei prodotti rinnovati e lanciati sul mercato. Basti pensare all'iPhone 5, che costringerà le software house o gli sviluppatori indipendenti a creare una versione apposita delle loro app per il nuovo schermo da 4", onde evitare le fastidiose bande nere che giocoforza verranno inserite per adattare il tutto. Per ovviare a questo problema, Amazon, che nei mesi scorsi ha lanciato le nuove versioni del tablet Kindle Fire, ottenendo un buon successo, ha pensato bene di aiutare chi contribuisce a infoltire il suo App Shop. Tramite una nuova funzionalità, il Device Targeting, gli sviluppatori che decidono di creare app per tutta la serie di tablet del colosso americano (dai vecchi Fire al nuovissimo Kindle HD), non faranno confusione per le "multiple versioni" che dovranno proporre agli utenti. Questi infatti, possono essere sicuri che il gioco o il programma che stanno per scaricare è quello realizzato appositamente per il proprio device, senza alcun adattamento che ne provochi un abbassamento di qualità.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
0
Amazon introduce la funzionalità Device Targeting per aiutare gli sviluppatori con i nuovi modelli di Kindle Fire