Amazon pronta a creare 100.000 nuovi posti di lavoro negli USA

di
Amazon è sicuramente una delle aziende più dinamiche del mondo: lancia continuamente idee nuove, servizi innovativi e investe sul futuro. L’ultima notizia in questo senso riguarda la volontà di creare 100.000 nuovi posti di lavoro full time negli Stati Uniti entro i prossimi 18 mesi.

Al momento la compagnia dà lavoro a 180.000 dipendenti assunti a tempo pieno, altri 100.000 posti significa dunque un incremento del +50%, o quasi. Non si sa ancora come l’azienda andrà ad occupare questi posti, sicuramente verranno aperti nuovi centri di smistamento e magazzini, ma non solo.

Amazon vuole alla sua corte anche nuovi ingegneri e sviluppatori, per migliorare il suo assistente vocale Alexa e tutti i servizi e i dispositivi ad esso connessi. Questi nuovi posti di lavoro potrebbero essere il frutto di un lungo dialogo fra Jeff Bezos, il CEO, e Donald Trump, che va avanti da svariati mesi. La nuova amministrazione presidenziale è seriamente intenzionata ad aumentare l’occupazione in terra americana, anche a costo di far chiudere succursali in giro per il mondo; Amazon potrebbe essere una delle prime aziende a cogliere la palla al balzo.

FONTE: The Verge