AMD debutta nel settore dell'instinct computing con le schede grafice instinct

di
AMD entra nel nel campo del instinct computing con la nuova scheda grafica Radeon Instinct, a breve disponibile ai partner per soluzioni HPC e deep learning.

Come mostrato a dicembre 2016, questa nuova linea di acceleratori server GPU - Radeon Instinct MI25, Radeon Instinct MI8 e Radeon Instinct MI6 - insieme alla open platform di AMD ROCm 1.6, contribuirà ad aumentare notevolmente le prestazioni, l'efficienza e la facilità di implementazione, velocizzando il deep learning e i training necessari per arrivare alla Machine Intelligence.
I tre acceleratori Radeon Instinct sono stati progettati per soddisfare una vasta gamma di applicazioni di machine learning, tra cui:

  • Radeon Instinct MI25, basato sull'architettura GPU "Vega" con processi FinFET da 14 nm, sarà l'acceleratore definitivo per le applicazioni di machine intelligence su larga scala e per le soluzioni di apprendimento per i datacenter. Il modello MI25 offre prestazioni FP16 e FP32[1] superiori, utilizzando una singola scheda server GPU raffreddata passivamente con 24.6 TFLOPS di FP16 o 12.3 TFLOPS di FP32 attraverso le sue 64 unità di calcolo (4.096 processori di flusso). Con 16GB di ampiezza di banda della memoria GPU HBM2 ECC[2] e fino a 484 GB/s di memoria, il design del Radeon Instinct MI25 è ottimizzato per applicazioni massicciamente parallele con grandi set di dati per carichi di lavoro sui sistemi di Machine Intelligence e HPC- class.
  • Radeon Instinct MI8, che sfrutta l'efficienza energetica ad alte prestazioni caratteristica dell'architettura GPU "Fiji", unisce a un form factor HPC 8.2 TFLOPS di prestazioni massime FP16 | FP32 a meno di 175W di consumi energetici e 4 GB di RAM di tipo High-Bandwidth Memory (HBM) su un'interfaccia di memoria a 512 bit. I’MI8 si adatta alla perfezione nel campo del machine learning e alle applicazioni HPC.
  • Radeon Instinct MI6, basato sulla famosa architettura GPU "Polaris", è un acceleratore a raffreddamento passivo con 5.7 TFLOPS di prestazioni massime FP16 | FP32 a 150W e 16GB di memoria GDDR5 ad alta velocità su un’interfaccia di memoria a 256 bit. L'MI6 è un acceleratore versatile e ideale per applicazioni HPC e per il machine learning.

Le schede Radeon Instinct sono supportate dalle soluzioni software open source di AMD, tra cui:

  • La piattaforma software ROCm 1.6, in arrivo il 29 giugno con miglioramenti delle prestazioni e con il supporto per MIOpen 1.0. Si tratta di una piattaforma completamente scalabile e open source, che offre una soluzione di calcolo potente e flessibile costituita da un driver open-source Linux ottimizzato per il calcolo multi-GPU, che fornisce modelli di programmazione multipli, dallo strumento di conversione HIP CUDA e dal supporto per l'accelerazione GPU mediante l’Heterogeneous Computing Compiler (HCC).
  • MIOpen, la libreria GPU open-source accelerata è ora disponibile con la piattaforma ROCm e supporta i framework della machine intelligence, incluso il supporto previsto per Caffe, TensorFlow e Torch.

AMD consegnerà a partire da Q3 i prodotti Radeon Instinct ai suoi partner (tra cui Boxx, Colfax, Exxact Corporation, Gigabyte, Inventec e Supermicro), per aiutarli a sviluppare ulteriormente le competenze nell’ambito delle soluzioni HPC.