AMD parlerà dell'efficienza energetica di Carrizo e delle memorie HBM all'Hot Chips di Cupertino

di

AMD ha annunciato che a breve ci darà più dettagli sui risultati sull'efficienza energetica raggiunti dalle nuove APU Carrizo e dalle memorie HBM a bordo delle GPU Radeon Fury. La casa di Sunnyvale sfrutterà il palcoscenico dell'autorevole Hot Chips Conference che si sta tenendo proprio in queste ore a Cupertino.

I migliori ingegneri di AMD sono al Flint Center, in California, pronti a partecipare a questo incontro dedicato all'High Performance Computing. Essi daranno una presentazione in cui discuteranno dei livelli di efficienza energetica raggiunti dagli engine grafici della nuova gamma A-Series di APU - nome in codice Carrizo -, e dei frutti ottenuti da ben 8 anni di lavoro sulle nuovissime memorie HBM, installate sulle GPU Radeon Fury

La nuova generazione di APU utilizza 12 core AMD Excavator (4 per la CPU + 8 per la GPU) con architettura GCN (Graphics Core Next). L'accoppiamento risulta in due volte le prestazioni in game e nella riduzione fino alla metà dei consumi rispetto ai predecessori. Le APU A-Series sono le prime ad utilizzare la compressione del colore, e grazie anche all'utilizzo della più efficiente codifica H.265 sono capaci di risparmiare batteria extra quando installate sui notebook.
In merito, AMD parlerà anche sul perché dell'integrazione del Southbridge e sulla migliore gestione della sleep e della idle mode.

Advanced Micro Devices sintetizzerà inoltre i benefici portati dalle recenti memorie HBM, le uniche fatte a livelli che garantiscono un elevato bandwidth a fronte di un'area occupata minima. La collaborazione con SK Hynix e l'utilizzo dell'architettura GCN hanno prodotto un package di memoria pari a 4GB abbinato ad un bus a 4098 bit, e ciò ha portato all'incredibile banda di 512GB/s. Le GPU Fiji, su cui sono basate le Radeon Fury, sono pensate per il 4K e la Virtual Reality; sono inoltre capaci di generare ben 8.5 TFLOPS di potenza a singola precisione, il che è un incremento pari al 35% rispetto alle antecedenti Radeon R9 2xx.

Siamo in attesa della presentazione di AMD, sperando che snoccioli qualche questione interessante.