Analisti sicuri: l'iPhone 6 non arriverà prima della metà del 2014, ipotizzata la road map per il 2013

di

Il cosiddetto iPhone Math, ossia il melafonino dal display maggiorato che molti rumor considerano quasi una certezza per questo 2013, non arriverebbe prima della metà del 2014, secondo le ricerche di Peter Misek, analista della società Jefferies. Misek entra nel particolare, dicendo che i problemi di resa di un display del genere e altri cambiamenti sostanziali nell'iPhone 6 renderebbero il suo esordio nel 2013 alquanto improbabile. L'autorevole voce di Jefferies conferma quei rumor, frequenti nelle ultime settimane, che sostenevano l'intenzione di Apple di lanciare un iPhone 5S e un iPhone a basso costo entro la metà del 2013, mentre mette a tacere quelli che prevedevano un iPhone più grande alla fine dell'anno.

Misek ha iniziato a parlare dell'esistenza di un iPhone da 4.8 pollici, sottoforma di prototipo, a dicembre 2012, mentre lo scorso mese egli non ha notato altri segni che evidenziassero un suo sviluppo. Ora invece, questo dispositivo maggiorato sembra essere tornato nel suo radar, ma con un orizzonte di rilascio più lungo di quanto originariamente pensato. In base alla sua road map, pubblicata in calce alla news, a marzo Apple terrà un evento per il lancio del kit di sviluppo per la Apple TV, a giugno un keynote per la presentazione dell'iPhone 5S e della versione economica e a settembre la presentazione contemporanea della Apple TV, dell'iPad di nuova generazione e dell'iPad mini aggiornato. 
Analisti sicuri: l'iPhone 6 non arriverà prima della metà del 2014, ipotizzata la road map per il 2013