Anche Obama si scaglia contro la diffusione delle bufale su Facebook

di
E’ uno dei temi più scottanti degli ultimi giorni, soprattutto dopo l’elezione di Donald Trump a presidente degli Stati Uniti. Stiamo ovviamente parlando della diffusione delle notizie bufala su siti come Facebook e Google, che secondo molti avrebbero influenzato le Presidenziali 2016 degli Stati Uniti.

Proprio il presidente uscente, Barack Obama, si è scagliato contro il fenomeno nel corso di una conferenza stampa: “in un’epoca in cui c’è tanta disinformazione, è preoccupante sapere che alcune notizie bufala sono confezionate bene, e lo stesso accade anche su Facebook e quando si accende il televisore” ha affermato il numero uno della Casa Bianca, in risposta anche alle voci pubblicate da BuzzFeed, che in uno studio effettuato aveva dimostrato l’influenza esercitata dalle notizie bufala sull’esito delle elezioni americane.
Obama è intervenuto per la prima volta sulla questione dalla Germania, nel corso di una conferenza stampa congiunta tenuta con la cancelliera tedesca Angela Merkel.
Parlando con il New Yorker, Obama ha anche affermato che di tutto ciò che si legge su Facebooktutto è vero e niente è vero. La spiegazione del cambiamento climatico pubblicata da parte di un fisico premio Nobel appare esattamene allo stesso modo di qualsiasi altro utente, che potrebbe negare il fenomeno. In questo modo si possono diffondere teorie complottistiche ed altro”.