Sky si pagherà da ottobre ogni 4 settimane, aumenti per tutti gli abbonati

di
INFORMAZIONI SCHEDA
Sky ha annunciato che a partire dal 1 Ottobre 2017 introdurrà il nuovo modello di fatturazione da quattro settimane, già utilizzato da altri operatori come quelli telefonici. Secondo alcune stime, l’emissione della fattura ogni quattro settimane al posto del classico mese, porterà ad un rincaro dell’8,6% su base annua.

In questo modo quindi, ripercorrendo le orme degli operatori telefonici, gli utenti pagheranno 13 bollette e non 12, come accade oggi.

Sky ha giustificato questa decisione attraverso una nota appara sul proprio sito web, in cui afferma che è stata presa per “garantire un servizio completo e sempre più innovativo, in un contesto competitivo e in forte evoluzione”, ad oggi infatti l’emittente satellitare offre “la più ampia offerta televisiva in Italia e che dal prossimo anno arriveranno anche 4K e HDR, frutto di investimenti, impegno e di una continua passione nel rinnovarsi ogni anno per offrire ai clienti un’esperienza di visione unica. Ricorda anche che il listino Sky è rimasto immutato dal 2012 a oggi, a eccezione dei soli adeguamenti di 0,90 €/cent per Sky Tv e di 1€ per Sky HD nel corso del 2015, e che dal 1° luglio 2017 Sky Box Sets è incluso nell’abbonamento per tutti i clienti Sky, senza più alcun costo rispetto ai precedenti 5€ al mese”.

Come stabilito dal codice del commercio, però, questa modifica unilaterale del contratto dovrebbe prevedere la rescissione da parte del cliente senza il pagamento di alcuna penale.