Anche Xiaomi costruisce le sue CPU: nel Mi 5c il nuovo chip Pinecone

di
Per quanto riguarda l’affidabilità fra hardware e software, Apple è sempre stata - ed è ancora, per forza di cose - un passettino avanti rispetto agli altri competitor del mercato.

La società di Cupertino disegna i suoi prodotti e sceglie con cura i componenti quando arrivano da aziende terze, inoltre ha un intero reparto di ricerca e sviluppo utile a creare CPU e chip targati Apple. Un progetto ambizioso che sfida gli altri colossi come Qualcomm e Intel, che ha portato all’ultimo A10 Fusion montato sugli iPhone 7, un processore in grado di eguagliare le prestazioni di un laptop di fascia media nonostante i consumi ultra ridotti.

Un processo creativo che dunque sta portando risultati clamorosi e che, ora, ha ispirato anche Xiaomi: l’azienda cinese, che quest’anno ha regalato agli appassionati il bellissimo Xiaomi Mi Mix, ha creato il chip Pinecone per il suo nuovo Mi 5c. Parliamo di un dispositivo octa-core Cortex-A53 a 2.2 GHz con display da 5.5 pollici 2.5D, 3 GB di RAM, 64 GB di spazio storage. Un dispositivo dall’ottimo rapporto qualità prezzo, visto i 145 dollari di listino al cambio.

FONTE: BitFeed
Quanto è interessante?
0