App-ocalypse: iOS 11 potrebbe "uccidere" alcune delle vostre app

di
L'hanno chiamata app-ocalypse, l'apocalisse delle app. Un nome che è di per se un programma e che dovrebbe mettervi in guardia perché tra 6-8 settimane, quando Apple aggiornerà il suo iOS alla versione 11, moltissime delle app più datate cesseranno di funzionare per sempre per incompatibilità. Il problema coinvolgerà centinaia di migliaia di app.

Il che potrebbe essere particolarmente grave per chi ha scelto di affidarsi ai software più obsoleti per il proprio lavoro (anche se pare che la categoria di app più esposta sia quella dei giochi). Infatti la sopravvenuta incompatibilità delle app con iOS 11 –riporta Ronan Price sull'Indipendent– potrebbe non solo impedire alle app di avviarsi correttamente ma, in alcuni casi, potrebbe anche impedire l'accesso ai dati ivi contenuti.

Apple ha cominciato a tagliare fuori le app più datate dal suo ecosistema due anni fa, quando iOS passò ad un sistema a 64-bit in luogo della precedente architettura a 32-bit. In un primo momento Apple ha incoraggiato gli sviluppatori a riscrivere le loro app in 64-bit, permettendo comunque a quelle in 32-bit di funzionare. Dopo di che ha iniziato ad avvisare loro e gli utenti del fatto che, con i prossimi aggiornamenti, ci sarebbero stati problemi di incompatibilità in futuro.

Quel futuro arriva adesso, con iOS 11. É arrivato il momento di fare il funerale ad alcune delle vostre app preferite e, per l'amor del cielo, mettere al sicuro i vostri dati più importanti.