Apple: accordi vicini per iRadio

di

Dopo diversi mesi di trattative, Apple sarebbe ormai vicina a firmare il primo contratto con la più grande major discografica a livello globale: Universal Music Group. Secondo alcune fonti che si dichiarano a conoscenze degli accordi, le due parti sarebbero alla fase finale della trattativa, e a breve l’azienda di Cupertino dovrebbe trovare un’intesa anche con Warner Music. Se tutto ciò venisse confermato, è lecito pensare come il lancio di iRadio, servizio di streaming musicale intorno al quale tante voci si sono riconcorse, potrebbe avvenire entro i prossimi mesi. Per l’accordo con la Universal Music Group relativo a iRadio, la cosa sembrerebbe praticamente fatta, e mancherebbe solo una settimana per la chiusura; tutto sembra essere molto più difficile, al momento, per quanto riguarda il raggiungimento di un’intesa con Sony Music Entertainment, molto lontana da raggiungere.

 Lo stallo delle trattative sarebbe derivato da problemi di natura esclusivamente economica, stando alle fonti: la società di Cupertino avrebbe voluto pagare alle etichette il 50% delle royalities versate da Pandora, e cioè circa 0,03 dollari per ogni 100 brani, contro i 0,06 del rivale, cosa non accettata dalle major. A tal proposito, The Verge scrive che "Apple pagherà tariffe alla pari con quelle di Pandora" e, dato l'enorme numero di utenti iTunes esistenti, il nuovo servizio sarà considerato da subito una minaccia immediata per Pandora. Un servizio, quello che l'azienda guidata da Tim Cook si accingerebbe a lanciare, che potrebbe rappresentare un immenso successo dato lo sterminato bacino d'utenza posseduto da Cupertino. I concorrenti sono avvisati.