Apple aggiorna l'app Podcast: inizia a vedersi la mano di Jonathan Ive

di

Addio allo scheuomorfismo. E' questa la parola d'ordine di Jonathan Ive, nuovo capo del team iOS dopo il licenziamento di Scott Forstall. Con l'aggiornamento dell'app sviluppata direttamente da Apple, PodCast, avvenuto ieri sera, è possibile infatti vedere questo nuovo approccio della Mela nei confronti dell'interfaccia grafica dei propri software. Più semplicità, meno riferimenti a materiali o forme di particolari oggetti legati all'applicazione (rulli a nastro ed elementi dei registratori anni '60 per PodCast, vedi foto in calce alla news) e, soprattutto, unità d'intenti con altri prodotti dell'azienda, come iTunes, ripreso nella linearità della grafica e nella semplicità dei comandi. Ive infatti, era giunto allo scontro con Forstall anche per via dell'eccessivo uso di "barocchismi" grafici nelle app. Un tale appesantimento agli occhi degli utenti non poteva essere tollerato da chi, da sempre, è stato sostenitore del più puro minimalismo. Ive non sta perdendo tempo e sta pian piano delineando chiaramente la strada che l'azienda di Cupertino deve percorrere per abbandonare il passato e confermarsi sempre più il punto di riferimento nel settore tecnologico. iOS 7 sarà il primo, vero test per il suo nuovo incarico.

Apple aggiorna l'app Podcast: inizia a vedersi la mano di Jonathan Ive