Apple al lavoro per migliorare la correzione automatica

di

Apple è alla ricerca di tecnologia che possano contribuire a migliorare la correzione automatica dei testi, che interviene quando l'utente commette degli errori di battitura. Per questo il colosso di Cupertino ha presentato tre domande di brevetto che sono state pubblicate dall'US Patient and Trademark Office.

Dei tre brevetti presentati, due interessano la digitazione e la correzione ortografica, mentre il terzo dovrebbe essere connesso all'autocorrezione. Il primo è stato denominato "Combinazione di tempi e di informazioni sulla geometria di digitazione" e descrive il processo di scrittura e il tempo che il dispositivo ci mette per rilevare eventuali errori. Questo dovrebbe monitorare la velocità di digitazione per permettere al sistema di correggere eventuali errori o di completare la parola. Il brevetto descrive come errori comuni di digitazione legati alla velocità la doppia battitura di una lettera. 
Il secondo invece è denominato "Utilizzo di sostituzioni e riconoscimento del testo per la correzione ortografica". Il sistema dovrebbe comprendere il testo e quindi interpretare e identificare il senso del discorso, per esempio verrà riconosciuta la differenza fra Apple marchio ad apple frutto.
Il terzo, "Utilizzo dei modelli linguistici statistici per la ricerca contestuale" è collegato al secondo brevetto ma elabora il linguaggio su una query di ricerca. Il sistema dovrebbe analizzare le parti del discorso per rendere efficienti le ricerche sul dispositivo o internet.