Apple alla ricerca di esperti in schermi AMOLED flessibili

di

La società della mela morsicata è alla ricerca di esperti in schermi LED e AMOLED flessibili, con ogni probabilità per la definizione di un nuovo prodotto; è ciò che si apprende da un annuncio di lavoro pubblicato sul sito ufficiale Apple, e rimosso dopo poche ore, a distanza di qualche giorno dalla disponibilità pubblica. Essendo stato pubblicato il primo aprile, sono in molti ad aver interpretato la cosa come uno scherzo, ma l’offerta è rimasta online per circa dieci giorni, e rimossa solo ieri, forse perché i candidati ideali sono stati trovati. Il testo dell’annuncio faceva riferimento a un “Display Specialist” in grado di analizzare l’efficienza ottica di schermi LED e AMOLED, purchè flessibili; è facile immaginare come una simile necessità abbia dato il via alle più svariate speculazioni, alimentate ulteriormente dai brevetti recentemente registrati da Cupertino(in primis quello relativi a un iPhone dalle forme arrotondate e dallo schermo avvolgente).

I dispositivi che richiederebbero più che altri uno schermo ricurvo sono quelli da taschino, come iPhone e soprattutto iWatch, in primis; al momento l'unica certezza è che eventuali innovazioni AMOLED non arriveranno con l'iPhone 5S già in produzione. Del famoso orologio targato Apple si vocifera ormai da tempo e, nonostante non vi sia stata alcuna conferma da parte del colosso guidato da Tim Cook, appare ovvio come per un prodotto del genere, uno schermo flessibile rappresenti la soluzione di primaria preferenza. Apple sta sondando da tempo il terreno, e vedremo nel prossimo futuro cosa tirerà fuori dal cilindro, speranzosi di una novità che possa davvero definirsi tale.