Apple alla ricerca di un sostituto di Tim Cook?

di

La società della mela potrebbe essere alla ricerca di un sostituto dell’attuale CEO: a riportare tale notizia è Forbes, attraverso alcune indiscrezioni provenienti da Wall Street, giudicate però, allo stesso tempo, poco attendibili dalla stessa testata. Al momento non c’è alcuna evidenza che lascerebbe intendere un’insoddisfazione del direttivo Apple nei confronti di Tim Cook, ma il recente calo in borsa ha aperto le porte a tali speculazioni; secondo Forbes, infatti, nell’ambiente di Wall Street inizierebbero a girare voci di un cambio al vertice per la società della mela morsicata, prevalentemente a causa di quella che è stata definita come una vera e propria emorragia del prezzo delle singole azioni, passate, in circa nove mesi, da 950 a 350 dollari.

Nonostante il vociferarsi dell'eventuale ma remoto cambio in corsa, Apple al momento non costituisce una preoccupazione per analisti e trader: l'attuale amministratore delegato è riuscito a portare nelle casse della società una liquidità di 137 miliardi di dollari, riuscendosi ad inserire nell'eredità di Steve Jobs, ed avendo, anche da questo punto di vista, trovato gradimento da molteplici fonti. Al momento, tale voce, sembrerebbe essere esclusivamente un'indiscrezione giornalistica, per altro priva di solide basi: con ogni probabilità, qualche analista, avendo risentito della mancanza di nuovi device per un periodo effettivamente lungo, ha lanciato tale speculazione, ma la dirigenza della società di Cupertino, non sembra aver assolutamente messo in discussione l'operato ed i risultati ottenuti da Tim Cook