Apple brevetta un dock con Siri integrato

di

Diverse compagnie tech stanno lavorando per far sì che gli assistenti vocali siano sempre più presenti nella vita dei consumatori, senza attivare opzioni particolari (in modalità “always-on”). Motorola, ad esempio, ha aggiunto tale caratteristica al suo Moto X, mentre Qualcomm ha reso tutto più semplice ottimizzando il proprio processore Snapdragon 800. Nel Nexus 5, stranamente Google ha previsto l’”always-on” solo quando si è nella homescreen, mentre Apple, che non lo ha previsto per i suoi nuovi melafonini e tablet, ha brevettato un dock provvisto dell’assistente vocale Siri.

La soluzione di Apple prevede un accessorio iOS che, oltre ad offrire le comuni funzionalità di una classica docking-station, permette di attivare i comandi vocali su iPhone o iPad con un gesto, una parola o comunque un segnale impostato dall'utente stesso. Il dock sarà sempre in ascolto e ciò faciliterà l'attivazione di Siri anche a distanza. Il brevetto mostra anche un modulo wireless che consentirebbe di navigare in internet e di usufruire del cloud storage, un hard disk, dei sensori ambientali, modulo GPS e tanto altro ancora. Infine, ma non ultima feature in ordine di importanza, la predisposizione alla ricarica induttiva senza fili, che anticiperebbe tale tecnologia su un melafonino o su un iPad.FONTE: PhoneArena
Apple brevetta un dock con Siri integrato