Apple: brevetto per la condivisione di contenuti multimediali durante una chiamata

di

L’USPTO ha da poco assegnato ad Apple un brevetto riguardante un metodo di condivisione di contenuti memorizzati, tra cui immagini, dati sull’ubicazione o multimediali, con un secondo utente in possesso di iPhone messo in attesa durante una chiamata. Il brevetto, presentato come un’alternativa al classico messaggio d’attesa, sarà in grado di determinare sia la condizione di chiamata in attesa, sia se l’utente abbia o no abilitato la condivisione di contenuti; il dispositivo provvederà all’invio di un menù visivo interattivo contenente un determinato numero di opzioni disponibili, dove potrebbero apparire nella forma di un elenco dinamico i contenuti resi pubblico dall’utente, mantenendo invece privati i dati sensibili.

Tra i contenuti condivisibili potrebbero esserci foto, musica, video, aggiornamenti di stato, informazioni sulla locazione o qualsiasi altro dato memorizzato nella memoria del device. Il sistema, inoltre, potrà essere personalizzato attraverso l'impostazione del livello di accesso per contenuti ed utenti specifici, dividendo, ad esempio, i proprio contatti in gruppi, o selezionando particolari opzioni di volta in volta. La sessione di condivisione metterà la conversazione in attesa, ma sarà possibile, in qualsiasi momento, terminarla tornato alla classica comunicazione, avvisando l'altro utente attraverso un messaggio sonoro e visivo. Come avviene per ogni brevetto, non è dato sapere se verrà mai utilizzato in uno scenario reale o se invece rimarrà semplicemente negli archivi dell'ufficio che si occupa di registrare le proprietà intellettuali.
Apple: brevetto per la condivisione di contenuti multimediali durante una chiamata