Apple cerca di brevettare anche la tecnologia alla base del connettore Lightning

di

Tra i tanti progetti di brevetti presentati da Cupertino in questi anni, raramente è capitato che ne venisse presentato uno basato su un accessorio già in uso. In queste ore è emersa, grazie al portale Appleinsider, una richiesta di brevetto presentata da Apple finalizzata a far valere la proprietà intellettuale su un sistema di autenticazione sfruttato dal connettore recentemente introdotto: il Lightning. Il brevetto consiste in un sistema di autenticazione che opera nella comunicazione fra un dispositivo, come uno degli i-device, e un accessorio con annesso connettore su citato. Tale autenticazione è necessaria affinchè possa avvenire il flusso di dati, sottoforma di video, audio o altro.

Apple così facendo, punta a controllare ancor di più il possibile mercato degli accessori di terze parti, cercando di combattere il mercato grigio e di ricavare il più possibile dal fecondo ecosistema che si sta creando intorno ai propri dispositivi con connettore Lightning. Alla luce di questa presa di posizione, la scelta di velocizzare il passaggio dal dock a 30 pin vecchio stile e quello nuovo, a costo di deludere momentaneamente un certo numero di utenti (emblematico è il caso dell'aggiornamento imprevisto dell'iPad di terza generazione), risulta leggermente più giustificabile.
Apple cerca di brevettare anche la tecnologia alla base del connettore Lightning