Apple dovrà pagare più di 2800 euro per aver eliminato delle foto senza consenso

di

Un possessore di iPhone ha portato il proprio terminale all’Apple Genius Bar per consentire la riparazione ma ha avuto una spiacevole sorpresa alla restituzione dello smartphone. Le sue foto e i video erano stati eliminati, e non era stato effettuato alcun backup sul cloud.

Il fatto è avvenuto in un Apple Store di Londra, e ad Apple non è andata molto bene. L’utente in questione ha infatti deciso di portare l’azienda davanti alla corte, in quanto ha confessato che in nessun modo è riuscito a recuperare le immagini e i video che erano sul dispositivo. La sentenza è stata dura per l’azienda californiana, visto che dovrà risarcire al proprio cliente un acifra che supera i 2800 euro. La Central London Court ha stabilito che circa 1700 euro sono per i “ricordi” persi, mentre gli altri 1100 sono per i costi legali. Apple non ha commentato la notizia.

Nonostante sia stato un errore dell’azienda che non sempre avviene, vi raccomandiamo di effettuare un backup delle vostre foto se avete la necessità di mandare un qualunque vostro dispositivo in assistenza, così da essere sicuri di non perdere alcun dato importante.