Apple fa pressione sulle etichette discografiche a ridosso del lancio di Beats Music?

di

Incredibile indiscrezione lanciata da The Verge riguardo il servizio musicale di Apple, che dovrebbe debuttare alla WWDC 2015. Una notizia che, se dovesse essere confermata, potrebbe avere delle ripercussioni importanti su servizi come Spotify YouTube.

Secondo il sito, infatti, Apple in fase di negoziazione con le varie etichette, starebbe invitando i rappresentanti ad abbandonare Spotify free a favore di Beats Music, che secondo quanto trapela dalla California dovrebbe avere dei prezzi molto vantaggiosi che spingeranno gli utenti a sottoscrivere un abbonamento mensile.
Apple può vantare una certa influenza nel settore musicale, il proprio negozio online iTunes Music è il più utilizzato per l'acquisto di musica digitale e proprio ciò potrebbe spingere le varie etichette ad assecondare le richieste della Mela, che avrebbe più volte sottolineato come la natura gratuita di Spotify sia un limite per i loro guadagni. Ricordiamo, infatti, che su 60 milioni di ascoltari, sono 15 milioni hanno sottoscritto Spotify Unlimited, l'abbonamento mensile che elimina la pubblicità e permette di ascoltare le canzoni anche da offline.
Alcune fonti hanno anche indicato che Apple si sarebbe offerta di pagare anche le licenze a YouTube di Universal Music Group, a patto che questa si liberi del servizio di Google. Insomma, appare chiaro come Tim Cook e soci vogliano entrare prepotentemente nel settore, ma il percorso sarà tutt'altro che in discesa.