Apple ha finalizzato l'acquisizione di 15 compagnie nel 2013

di

Apple è sempre pronta ad acquisire start-up e compagnie in grado di arricchire il proprio patrimonio intellettuale e progettuale. Da questo punto di vista tali operazioni sono enormemente facilitate dall'enorme mole di contanti a propria disposizione che non accennano a diminuire anno dopo anno. Proprio durante la conference call di ieri, Tim Cook, CEO della compagnia californiana, ha annunciato che sono state completate, durante il 2013, 15 "acquisizioni strategiche", ossia più di una al mese. Tra queste ritroviamo compagnie che si dedicheranno al lavoro sulle Mappe, introdotte con iOS 6 ma piene di bug ed errori che hanno costretto a scuse pubbliche lo stesso Cook. Altri accorpamenti sono stati fatti relativamente alle aziende Embark, HopStop, WifiSlam, Locationary, AlgoTrim (start-up esperta di compressione dei dati), Cue (start-up sviluppatrice dell'app omonima), Passif Semiconductor per lo sviluppo di chip wireless e Matcha.TV, come riportato da MacRumors.

Come abbiamo visto sono diverse le acquisizioni rese pubbliche, ma molte altre rimangono, per forza di cose, celate, per via del fatto che sono legate a nuovi prodotti che Apple svelerà, come confermato da Cook sempre nella giornata di ieri, il prossimo anno.