Apple: il team che lavora su iWatch è composto da 200 persone

di

Negli ultimi tempi le voci di corridoio riguardanti il presunto iWatch di Apple si sono fatte sempre più insistenti ed hanno riguardato molti aspetti dell'orologio intelligente che il colosso di Cupertino dovrebbe portare sul mercato nel corso del 2014. Secondo quanto riferito oggi dall'AppleInsider, l'interfaccia grafica dello smartwatch sarà più semplice rispetto alle indiscrezioni circolate ultimamente. Ma, come la maggior parte dei dispositivi simili, richiederà uno smartphone associato, anche se non è chiaro se sarà compatibile solo con l'iPhone o meno.

L'iWatch si focalizzerà maggiormente sul monitoraggio della salute del possessore, per esempio dovrebbe essere in grado di misurare la frequenza cardiaca, il glucosio ed addirittura l'idratazione. Le ultime voci parlano anche della così detta applicazione "Healthbook" che dovrebbe debuttare in iOS 8. Questa, oltre a monitorare i parametri vitali degli utenti, dovrebbe anche registrare gli esercizi fisici, le ore di sonno, lo stress, i dati relativi alla gravidanza e potrebbe anche includere una funzione in grado di ricordare agli utenti quando devono prendere un farmaco. Gli sviluppatori inoltre dovrebbero essere in grado di mettere le mani su delle API che consentirebbero loro di associare il dispositivo a prodotti come il FitBit.La cosa certa però è che sul progetto il colosso di Cupertino ci sta puntando molto: attualmente il gruppo di lavoro sarebbe formato da oltre 200 persone, un numero relativamente piccolo se si conta che Apple ha sotto contratto circa 40.000 dipendenti.