Apple intenzionata a ordinare chip A7 anche ad Intel

di

Dopo gli ultimi rumor relativi ad una possibile collaborazione tra Apple e Intel per la produzione di chip mobile, ecco arrivare direttamente da Digitimes la notizia che Cupertino avrebbe suddiviso il lavoro tra tre partner: Samsung, la taiwanese TSMC e Intel per l'appunto. Alcuni "investitori istituzionali", non meglio identificati, sosterrebbero che l'azienda di Santa Clara abbia delle ottime chance per accaparrarsi il 10% degli ordini per gli Apple A7, i processori che alimenteranno i futuri prodotti della Mela, tra cui i prossimi iPhone.

Da tempo a Cupertino sono impegnati in un processo di allontanamento da Samsung, nonostante sia una delle poche aziende al mondo in grado di soddisfare le esigenze di Apple. Con l'accordo già siglato con TSMC, la situazione è precipitata per i coreani, che hanno visto soffiarsi da sotto il naso il 50% della produzione di chip mobile. Ora Intel ne avrebbe rubato un altro 10%; percentuale che andrebbe ad incrementare il suo fatturato, oltre che a creare l'opportunità irrinunciabile di poter mandare le proprie fabbriche a piena potenza e sfruttare al meglio l'altissima capacità di produzione di alta qualità di cui sono dotate, con ricadute estremamente positive sugli utili.