Apple: iRadio arriverà in ritardo, ma con grandi innovazioni?

di

All'evento Google I/O di pochi giorni fa, l'azienda di Mountain View ha presentato il proprio servizio di musica in streaming, in stile Spotify, anticipando sul tempo Apple, impegnata in una lunga e dura trattativa con le major discografiche più importanti. Per molti la mossa di Google potrebbe aver assestato un duro colpo alle intenzioni di Cupertino, ma per altri, tra cui il portale The Verge, Tim Cook e il suo team hanno le idee ben chiare sul prodotto da presentare, e non si tratterà di una copia di altri servizi, come il Play Music All Access. L'iRadio di Apple infatti, conterrebbe delle innovazioni che rivoluzionerebbero il mercato, ecco perchè le trattative con le diverse case discografiche si stanno dilungando in maniera così estenuante. Google ha avuto vita facile perchè ha dovuto siglare accordi già presi in precedenza da altre società per servizi simili, mentre la Mela si troverebbe in difficoltà soprattutto con Sony, intestarditasi su una particolare opzione: la possibilità di saltare o meno i brani e il loro costo. Secondo i nipponici infatti, l'offerta fatta da Apple sui brani ascoltati parzialmente non corrisponde alla propria volontà. E i tempi? Secondo The Verge non vedremo nulla di specifico alla WWDC 2013 di San Francisco.