Apple, l'Irlanda si scaglia contro l'Unione Europea

di
Arrivano altre ripercussioni sul caso Apple-Unione Europea, dopo che lo scorso mese di agosto l’organo sovranazionale europeo ha stabilito che la compagnia di Cupertino è tenuta a pagare 13 miliardi di Dollari all’Irlanda per il mancato versamento delle imposte. La decisione è stata contestata da entrambe le parti.

Oggi però l’esecutivo di Dublino ha pubblicato un lungo documento in cui espone tutte le ragioni legali per cui ha deciso di rigettare la decisione.
Il governo è convinto del fatto che la decisione parta da una visione errata che l’Europa ha delle due società di Apple: Apple Sales International ed Apple Operations Europe. Si tratta infatti di due diversi rami societari che svolgono normali operazioni di routine, mentre le decisioni strategiche vengono prese a Cupertino, negli Stati Uniti, e sono proprio gli utili generati in California che dovrebbero essere soggetti a tassazione. Apple quindi secondo il governo non ha goduto di alcun regime agevolato, a differenza di quanto detto da molti.
La Commissione Europea non avrebbe nemmeno spiegato chiaramente la presunta teoria secondo cui il governo irlandese avrebbe dato alla società di Tim Cook.

FONTE: Engadget Quanto è interessante?
0
Segnala Notizia Segnala Errori Vai ai commenti