Apple al lavoro su una CPU ARM per migliorare la durata della batteria dei Mac

di
Secondo quanto riferito da Bloomberg, Apple starebbe sviluppando un nuovo processore ARM per i Mac, da affiancare a quello Intel, che avrà lo scopo di migliorare la durata della batteria in modalità sleep. Il chip dovrebbe gestire alcune attività di base, come il controllo della posta elettronica e la durata degli aggiornamenti, mentre il computer è in standby.

Apple attualmente utilizza il processore principale del MacBook per gestire questi compiti, ma lo sviluppo ed installazione di un processore dedicato, a basso consumo energetico, potrebbe ridurre ulteriormente il consumo della batteria.
Il chip dovrebbe essere molto simile al processore targato Apple che è già in uso all’interno del nuovo MacBook Pro per gestire la Touch Bar, e si tratta senza dubbio di una scelta coraggiosa dal momento che secondo molti andrà gradualmente a sostituire i processori Intel con dei chip proprietari, come quelli utilizzati nell’iPhone ed iPad.
Bloomberg afferma che questo chip potrebbe debuttare nel nuovo MacBook Pro che Apple dovrebbe presentare entro la fine dell’anno, il che sarebbe un buon compromesso visto che il modello da 13 pollici con Touch Bar è stato criticato per la scarsa durata della batteria.

FONTE: The Verge