Apple: le foto sfocate o sovraesposte non saranno più un problema

di

Un progetto realizzato da Apple, pubblicato dall'Ufficio brevetti americano e scoperto da AppleInsider, descrive una funzionalità che permetterebbe ad un iPhone di selezionare delle immagini nel momento precedente allo scatto e di proporle all'utente nel caso in cui la foto realizzata fosse sovraesposta o sfocata. Non è raro che, a causa di vibrazioni o di condizioni particolari di luce, le foto scattate vengano scure o sfocate, anche con una buona fotocamera come quella dell'iPhone. Grazie a questo brevetto però, Apple ha pensato bene di far archiviare delle foto prima che l'utente prema il pulsante per lo scatto, in modo da avere delle valide alternative in caso di risultato negativo. Ciò garantirebbe anche l'eliminazione delle vibrazioni causate dalla pressione del tasto stesso.

L'algoritmo descritto nel progetto utilizza un sistema di punteggio che misura il contrasto, la risoluzione dell'immagine, la gamma dinamica (l'equilibrio tra toni chiari e scuri nella foto) e le proprietà di resa del colore per determinare qual'è la versione migliore della foto scattata. Tutte le altre vengono scartate. La scelta del miglior scatto sarà automatica, poi l'utente deciderà se confermarla o meno. La domanda per l'ottenimento del brevetto è stata depositata ad ottobre 2012, ma fa riferimento ad un'applicazione realizzata nel 2009, quindi è probabile che potremmo avere alcuni elementi base di questa funzionalità negli attuali iPad e iPhone.
Apple: le foto sfocate o sovraesposte non saranno più un problema