Apple: le nuove pubblicità non piacciono ai consumatori

di

Apple è sempre stata famosa per la sua abilità nel confezionare spot pubblicitari capaci di trasmettere le emozioni che suscitano i propri prodotti. Steve Jobs era un maniaco del marketing e si impegnava personalmente nell'ideare campagne pubblicitarie all'altezza del nome della sua compagnia. Con Tim Cook diventato CEO pochi mesi prima della morte di Jobs, la situazione generale dell'azienda sembra essere leggermente peggiorata, se non dal punto di vista degli introiti, di sicuro da quello dell'entusiasmo del pubblico nei suoi confronti, più propensi a critiche sui prodotti ma, a quanto pare anche sulle pubblicità. AceMetrix, società statunitense specializzata in analisi pubblicitaria, ha chiesto a 500 persone di valutare l'ultimo spot di Cupertino, "Designed by Apple in California", e i risultati non sono stati molto soddisfacenti. Il punteggio medio ottenuto infatti, è stato sotto la media generale e ben al di sotto dei punteggi raggiunti dalle passate pubblicità di Apple. Così come questo spot, anche quello, sempre recente, relativo all'iPhone 5, che gira già da tempo anche sulla tv italiana, pare che non sia piaciuto molto. Le maggiori critiche riguardano la malinconia che traspare dalle immagini, al contrario di quella travolgente energia che emergeva dagli spot storici. Anche lo slogan "Designed by Apple in California" sembra che non vada a genio al pubblico di massa (americano), poichè risulterebbe troppo pomposo e evidenzierebbe la troppa sicurezza in sè dell'azienda di Cupertino.