Apple multata in Taiwan

di

La Taiwanese Fair Trade Commission ha multato Apple per 670 mila Dollari in quanto secondo i giudici il colosso di Cupertino avrebbe tentato di modificare, illegalmente, il prezzo dell'iPhone con gli operatori telefonici taiwanesi. La legislazione locale, infatti, prevede che nessuna società possa decidere il prezzo di un prodotto qualora questo dovesse essere venduto da terzi e non direttamente dal produttore. Nelle motivazioni si legge che "l'azienda di Cupertino ha violato l'articolo 18 del Fair Trade Act del Taiwan indicando ai tre principali operatori locali, ovvero Chunghwa Telecom Co., Far Eastone Telecommunication Co. e Taiwan Mobile Co. il prezzo dell'iPhone". Apple ora potrebbe decidere di fare appello alla sentenza, ma potrebbe subire un'ammenda di 1,7 milioni di Dollari in caso di inosservanza. La sentenza si applica solo all'iPhone.