Apple multata per non aver dato ai dipendenti pause per i pasti

di
La causa presentata nel 2011 da un gruppo di quattro dipendenti Apple presso il tribunale di San Diego, a quanto pare ha avuto i frutti sperati. Il giudice infatti ha multato il colosso di Cupertino per 2 milioni di Dollari in quanto non avrebbe dato ai propri lavoratori 30 minuti di pausa pranzo.

La legge infatti infine ai datori di lavoro degli operai di dare almeno mezz’ora di pausa per il pranzo se questi sono sul posto di lavoro per più di cinque ore al giorno e dieci minuti di break per ogni quattro ore lavorative.
Nel 2013 il caso in questione è diventato una class action e Jeffrey Hogue, uno degli avevo dati che ha supportato questa causa, al punto che Apple ha apportato delle modifiche alla sua politica nel 2012.
Non è chiaro però quale parte di questi 2 milioni di Dollari andranno ai lavoratori, e se saranno divisi in modo uniforme (quindi 95 Dollari a dipendente) oppure se parte andrà a coprire le spese legali. Il regolamento interno di Apple però impedisce ai dipendenti di parlare delle condizioni di lavorative, e rischiano di essere licenziati o citati in giudizio.

FONTE: CNN Quanto è interessante?
0
Segnala Notizia Segnala Errori Vai ai commenti