Apple: nel keynote di oggi non parleranno solo maschi

di

A ridosso della conferenza che terrà alla WWDC 2015 oggi pomeriggio alle 19:00, l'amministratore delegato di Tim Cook ha fatto il punto su quanto sia importante la diversità per Apple ed ha lasciato intendere che alla conferenza prenderà parte anche una componente femminile.

Cook, infatti, racconta a Mashable che la diversità è “Il futuro della nostra azienda. Credo che un gruppo più diversificato sia in grado di portare meglio a termine un determinato progetto, ma sono dell'idea che negli ultimi anni non abbiamo fatto abbastanza per far vedere alla gente quanto le giovani donne siano in grado capaci”. In un editoriale pubblicato nel 2013 sul Wall Street Journal, Cook ha già affrontato la questione, affermando che “quando le persone si sentono apprezzate per quello che sono, e sentono la fiducia, sono più produttive”.
L'intervistatore di Mashable ha anche parlato della mancanza di donne sul palco dei vari keynote targati Apple, ed è proprio qui che il CEO ha dato una stoccata: “sono d'accordo con te. Ma domani (oggi) vedrete un cambiamento”, segno che probabilmente parlerà anche Angela Ahrends, al momento l'unico dirigente di alto spicco di sesso femminile. Nell'organigramma però figurano anche Lisa Jackson, Vice President of Environmental Initiatives e Denise Young Smith, Vice President of Human Resources.
Apple ha sempre puntato molto sulla diversità, tanto che di tutti i dipendenti a contratto a livello mondiale, il 70% è di sesso maschile ed il 55% di etnia bianca, numeri che però non hanno soddisfatto Cook