Apple: nuove restrizioni per i nomi delle app

di
Per un lungo periodo di tempo, gli sviluppatori di applicazioni per iOS e Mac hanno pubblicato sull’App Store, app che nel nome includevano riferimenti al prezzo delle stesse, come ad esempio quelle che permettevano di scaricare wallpaper.

La casa di Cupertino però ha deciso di interrompere questa pratica e, secondo un nuovo rapporto pubblicato da VentureBeat, ora tutti coloro che invieranno per la revisione ad Apple un’applicazione che nel nome contiene anche il termine “Free” si troveranno di fronte ad un secco rifiuto.
Nomi, icone, schermate di anteprima e screenshot della tua applicazione che contengono riferimenti al tariffario della stessa app non verranno più accettate. Vi preghiamo di rimuovere i suddetti riferimenti dal nome dell’applicazioni, compresi riferimenti al fatto che l’app sia gratuita o scontata. Se volete pubblicizzare modifiche al prezzo dell’app, è opportuno farlo attraverso la descrizione” si legge nella nuova politica interna.