Apple: nuovo brevetto su un’interfaccia dinamica

di

L’introduzione dello schermo touch da parte di Apple a partire dal primo iPhone ha rappresentato una svolta epocale nel mondo dei dispositivi mobili. Nonostante i moltissimi vantaggi nell’utilizzo quotidiano di questa tecnologia c’è da dire che a volte è possibile incorrere in alcuni errori di input, specie quando si è in movimento. A Cupertino stanno cercando di risolvere il problema e di rendere il display touch ancora migliore. Un brevetto pubblicato dallo U.S. Patent and Trademark Office, catalogato con il numero 8,631,358 e denominato “Variable device graphical user interface”, ad opera proprio della compagnia californiana, tende a descrivere un sistema in cui i movimenti “involontari” dell’utente vengono compensati da una interfaccia grafica dinamica.

In poche parole l'iPhone è difficile da utilizzare quando l'utente è in movimento e gli ingegneri di Tim Cook vorrebbero risolvere la questione sia via software, sia grazie ai sensori installati sul dispositivo. Con le informazioni "captate" dal giroscopio o dall'accellerometro, ad esempio, l'interfaccia sarebbe in grado di modificarsi, riportando l'allargamento dei tasti virtuali o di particolari aree dello schermo. Di sicuro un progetto interessante, anche se Apple non ha descritto il funzionamento specifico dell'intero sistema e, sicuramente, non ne prevede l'integrazione sugli iPhone che verranno lanciati nel 2014.
Apple: nuovo brevetto su un’interfaccia dinamica