Apple parla dei Mac Mini: "Sono importanti per noi, ma non abbiamo novità"

di
INFORMAZIONI SCHEDA
Dopo avere aggiornato in sordina i Mac Pro, Apple avrebbe potuto dare una spolverata anche ai suoi piccoli Mac Mini. Nonostante gli utenti preferiscano di gran lunga i MacBook portatili o gli iMac, i Mac Mini infatti rappresentano ancora la soluzione più economica per entrare magari per la prima volta nel mondo Mac.

Del resto per farli funzionare basta una presa di corrente e un qualsiasi schermo HDMI, niente di più semplice. Ma cosa ne pensa Apple? Interrogato da Daring Fireball, Phil Schiller, a capo del marketing di Apple, ha detto:

“Quello che posso dire è che i Mac Mini sono dispositivi importanti per noi, molti utenti lo utilizzano anche con finalità Pro, dunque rimarranno senza problemi nella nostra lineup… certo a oggi non posso dire di più”.

Oramai l’ultimo update dei MacMini risale all’ottobre 2014, sono passati più di 900 giorni, dunque l’aria si fa davvero cattiva così come per i MacBool Air. Ora il modello base costa solo 569 euro ma al suo interno troviamo un Intel Core i5 dual-core da 1,4 GHz, 4 GB di RAM, un disco rigido meccanico da 500 GB e una scheda grafica Intel HD Graphics 5000, insomma il peso degli anni inizia a farsi sentire.

FONTE: Mac Mini
Quanto è interessante?
0