Apple Pay: Tim Cook ottimista su un possibile lancio in Cina

di

Sappiamo tutti che importanza ha il mercato Cinese per Apple, un'importanza che è aumentata vertiginosamente dopo il lancio di iPhone 6 ed iPhone 6 Plus, che hanno collocato il colosso di Cupertino al primo posto nella classifica dei principali produttori di smartphone del paese.

Nonostante ciò, però, Apple ancora non ha messo a disposizione degli utenti cinesi tutti i propri prodotti e servizi, e tra questo figura anche Apple Pay. La piattaforma di pagamento, infatti, non ha visto la luce a causa di alcuni problemi riscontrati con le banche del paese, che non hanno accettato le condizioni proposte dalla Mela.
La situazione però potrebbe sbloccarsi già nei prossimi giorni. L'amministratore delegato Tim Cook, infatti, è in visita nel paese e secondo l'agenzia di stampa ufficiale Xinhua, avrebbe già parlato con alcune banche cinesi ed Alibaba. Il colloquio con il colosso degli e-commerce non è casuale, dal momento che quest'ultimo potrebbe fungere da tramite per portare nel paese Apple Pay tramite il suo sistema di pagamento Allpay, il più utilizzato in Cina. Jack Ma, presidente esecutivo di Alibaba, lo scorso mese di Ottobre, già affermò che la sua società potrebbe prendere in considerazione l'idea di portare in Cina Apple Pay, ma Apple dovrà per forza di cose passare per China UnionPay, l'unica banca del paese che gestisce i pagamenti interbancari e che secondo alcuni rumor avrebbe già un accordo di massima dall'inizio dell'anno.
E' chiaro però che Apple, per garantire una diffusione capillare del servizio, dovrà firmare accordi anche con le varie catene di distribuzione, ma l'amministratore delegato Tim Cook si è detto “molto fiducioso su Apple Pay in Cina”, ma non ha fornito altre informazioni. 
FONTE: PA
Quanto è interessante?
0