Apple pronta a tagliare i prezzi degli E-Book nei prossimi tre mesi?

di

Stando a quanto riportato dal Wall Street Journal, Apple avrebbe raggiunto un accordo con alcuni editori e il dipartimento di giustizia dopo la richiesta avanzata dall'Antitrust che chiedeva di abbattere i costi degli E-Book sull'iBook Store. Il tutto perchè quest'ultima nello scorso dicembre strinse un accordo con delle case editrici che concessero al colosso di Cupertino l'esclusiva di vendita di alcune copie dei propri testi, dandole il 30% delle commissioni. I termini di tale accordo impediscono tutt'oggi di fatto la vendita a prezzi scontati dei testi al di fuori dell'iBook Store. A seguito della querela depositata dall'Antitrust Europeo presso il Dipartimento Federale di Giustizia, HarperCollins, Simons & Shuster e Lagardere Hachette hanno deciso di patteggiare e si sono detti disposti ad abbassare i prezzi dei titoli. Mancano all'appello Penguin Group e Mcmillian, i quali non hanno alcuna intenzione di cedere alle richieste e andranno quindi in tribunale.