Apple riduce la produzione dell'iPhone 7 del 10%

di
Secondo alcuni dati raccolti da Nikkei, Apple nel corso del primo trimestre del 2017 ridurrà del 10% la produzione dell’iPhone 7, come fatto già lo scorso anno con l’iPhone 6s nello stesso periodo dell’anno. Il motivo principale per cui la Mela avrebbe preso questa decisione sarebbe da imputare all’andamento delle vendite.

I tagli alla produzione dovrebbero concentrarsi esclusivamente su iPhone 7 ed iPhone 7 Plus, due smartphone “che hanno venduto un numero di unità inferiore a quelle previste”.
Apple quindi potrebbe non aver beneficiato a pieno del flop registrato dal Galaxy Note 7 nonostante le stime di alcuni analisti che si erano detti praticamente certi a riguardo. La ragione per cui iPhone 7 ed iPhone 7 Plus hanno spostato meno unità del previsto sarebbe da ricercare nel fatto che non includono caratteristiche interessanti, segno che gli utenti aspettano con impazienza la prossima generazione, che dovrà celebrare il decennale dal lancio del primo iPhone e potrebbe portare con se tante novità, tra cui un nuovo design senza cornici, il display OLED flessibile ed il sensore Touch ID montato sotto lo schermo piuttosto che sul tasto fisico.