Apple rilascia iOS 8.3: ecco tutte le novità dell'aggiornamento

di

Apple ha rilasciato nella tarda serata di ieri il terzo major update per iOS 8, iOS 8.3, che è già stato messo a disposizione degli sviluppatori nel corso della metà di marzo. Questo importante aggiornamento include tante novità interessanti, ma corregge anche dei bug che erano stati segnalati dagli utenti. Il pacchetto è disponibile sia tramite via OTA che iTunes, ed insieme a questo è stato diffuso anche Xcode 6.3, il firmware 7.2 per la Apple TV e l'update 1.2 per Swift, il linguaggio di programmazione della società di Cupertino.

Il punto su cui si concentra maggiormente iOS 8.3 sono le emojicon: come rumoreggiato infatti nelle precedenti settimane, debuttano finalmente le faccine con nuovi toni della pelle, per identificare le diverse etnie, ma anvhe nuove opzioni per la famiglia. Sono state incluse anche nuove bandiere ed il tutto è organizzato sotto delle nuove categorie facilmente selezionabili tramite l'apposito menù.
Ios 8.3 include anche delle modifiche al CarPlay: viene infatti finalmente introdotto il supporto wireless, che consente alle persone di collegare i loro iPhone ai sistemi senza fili, ma è anche incluso il supporto per l'autenticazione a due fattori di Google ed il sostegno di Apple Pay alla rete China UnionPay. Su iPhone 6 Plus, in modalità orizzontale, sono anche state aggiunte delle opzioni di formattazione per il testo.
Cambiamenti minori in arrivo anche per Passbook e l'applicazione Photos. Siri ha acquisito nuovi linguaggi ed ora è possibile utilizzarlo anche in vivavoce per rispondere alle chiamate e scrivere messaggi. In iMessage c'è ora la possibilità di abilitare il filtro per separare gli iMessages ricevuti dagli amici da quelli degli sconosciuti.
Un'altra novità è rappresentata da una piccola modifica apportata all'UI, in particolare alla barra di spazio, che è stata allungata per impedire agli utenti di premere il tasto per attivare Siri involontariamente. E' ora che possibil attivare un'opzione che non richiederà più una password quando si proverà a scaricare un'applicazione gratuita.
Tutte le novità sono spiegate nel video in calce.