Apple si aspetta di sostiturire il vostro iPhone dopo tre anni, Mac dopo quattro

di
In un documento ufficiale Apple, ha svelato le riserve sulla leggenda metropolitana legata alla cosiddetta obsolescenza programmata. Secondo la casa di Cupertino un iPhone dovrebbe essere sostituito a tre anni dall'acquisto, Mac ed Apple TV invece un anno in più.

Come deve sembrare ovvio, queste cifre sono puramente indicative dato che non tengono conto della possibile rivendita di un prodotto e dell'acquisto di seconda mano. I numeri sono frutto di una elaborazione di modelli probabilistici e dati di utenti reali.
L'annoso problema (o leggenda) della deperibilità "consapevole" dei componenti di cui sono fatti gli oggetti tecnologici, per garantire un maggiore ricambio degli stessi oggetti è in parte svelato.
Stessa sorte di iPhone dovrebbero subire anche iPad ed Apple Watch. Mentre come abbiamo detto, Mac ed Apple TV avrebbero una vita leggermente più lunga, forse frutto del maggiore supporto di questi ultimi anche a livello software (nel primo caso, ricordiamo che OS X 10.11 El Capitan, è arrivato ufficialmente anche su computer prodotti nel 2007)
La casa è stata accusata in passato di rendere inutilizzabili i prodotti più vecchi, al rilascio di ogni aggiornamento, per costringere l'utente a passare ad un nuovo modello.
Apple si difende, in questo caso, sottolineando il suo impegno nella salvaguardia dell'ambiente proprio a partire dai suoi prodotti, dalla loro fabbricazione fino a quello che viene chiamato "ricambio naturale".
Alla luce di ciò, chi si aspetta che un device pagato più di 500€ in media, duri vita natural durante, è meglio che perda le speranze ed accetti il suo amaro destino.

FONTE: TheGuardian