Apple si unisce al gruppo di ricerca per l'IA

di
L’intelligenza artificiale rappresenta la grossa sfida per il futuro, e molte società del settore tecnologico stanno lavorando su questo nuovo mercato, alcune delle quali si stanno anche preoccupando di come la tecnologia verrà utilizzata dal punto di vista etico e come il pubblico percepirà la sua diffusione.

Per combattere questo problema, cinque aziende tech (Amazon, Google, Microsoft, Facebook ed IBM), hanno istituito un gruppo di ricerca battezzato “Partnership on AI” a cui oggi si è unito anche Apple, un altro colosso del settore che da tempo sta lavorando sulla piattaforma. “Si tratta di un momento cruciale per Partnership on AI, e siamo felici di allargare la nostra leadership” ha scritto la fondazione in un post sul blog.
Apple si unisce alla fondazione come membro fondatore, in quanto, sebbene non sia stata parte attiva dallo scorso anno, ha collaborato con la Partnership sin dalla sua fondazione. Tra le new entry figurano anche Dario Amodei di OpenAI, un altro gruppo di ricerca fondato da Elon Musk e Sam Altman, e Carol Rose di ACLU.
Apple di recente ha anche iniziato a pubblicare i documenti relativi agli studi effettuati nel campo dell’intelligenza artificiale, in quanto il tutto si basa proprio sulla condivisione degli studi.