Apple ha siglato un accordo con LG per la produzione di schermi OLED pieghevoli

di
Se oggi ci entusiasmiamo per gli schermi con bordi curvi, per i vetri 2.5D e i pannelli borderless, nel prossimo futuro la scena potrebbe essere tutta degli schermi OLED pieghevoli.

Lo sa bene LG, che in quanto a sviluppo si trova già in una fase avanzata, tanto da far muovere Apple per stringere un accordo da svariati milioni di dollari. La notizia arriva da un’indiscrezione del web che potrebbe avere solide basi di credibilità, fra l’altro Apple non sarebbe la sola azienda ad aver siglato un accordo simile. Con lei anche Microsoft e Google, entrambe interessate ai nuovi pannelli pieghevoli che andranno a sfidare quelli sviluppati da Samsung con la medesima tecnologia.

Quest’ultima insieme a LG ha investito circa 12 miliardi di dollari per creare e produrre i nuovi pannelli del futuro, Apple ha accordi finanziari con entrambe, dunque vedremo con l’avanzare dei mesi quali saranno le percentuali relative alla produzione reale. Alcune fonti sempre sul web danno Samsung come fornitore del 95% dei pannelli, ma in corsa potrebbero subentrare anche Sharp e Applied Materials. Per vedere i primi smartphone (e iPhone) con pannelli OLED pieghevoli bisognerà aspettare il 2018.

FONTE: 9to5mac
Quanto è interessante?
0