Apple sta testando vari metodi di ricarica per l'iWatch

di

Le indiscrezioni che trapelano sull'iWatch sono numerose ma nessuna di queste pare che possa essere considerata altamente probabile. A Cupertino stanno mantenendo alto il livello di guardia su eventuali fughe di notizie e le domande della stampa specializzata iniziano a diventare davvero numerose. Tra queste spiccano quelle relative al metodo di ricarica che la Mela sceglierà per il nuovo smartwatch. Si tratterà di qualcosa di tradizionale (Lightning) o di una soluzione mai vista fino ad ora? In base ad un report pubblicato ieri, Apple sarebbe al lavoro su diverse metodologie di ricarica, la maggior parte delle quali non prevederebbe cavi.

Una delle soluzioni sarebbe la ricarica ad induzione magnetica che consentirebbe agli utenti di posizionare l'orologio su una piattaforma per ricaricarlo tramite il campo magnetico creato dall'energia elettrica con cui è alimentata la postazione stessa. Un altro metodo è quello legato all'utilizzo delle celle solari inserite nel display. Apple ha provveduto in passato a brevettare tale tecnologia e l'adozione di uno schermo curvo non farebbe altro che rendere la ricarica ad energia solare più semplice da attuare. L'ultimo metodo che la compagnia californiana starebbe valutando è quello legato al movimento. Lo smartwatch verrebbe ricaricato tramite i movimenti delle braccia. Anche per questo tipo di tecnologia la Mela ha pensato bene di "proteggersi" brevettando un progetto ad hoc