Apple TV: nuovi dettagli sugli accordi con le reti televisive

di

Emergono nuove indiscrezioni sul servizio di streaming di Apple, che secondo Recode dovrebbe debuttare entro il prossimo autunno. Lo stesso sito riferisce che Eddy Cue, che si sta occupando delle trattative con i vari network, avrebbe chiesto ai vari canali di mettere su carta la programmazione dei contenuti che questi intendono condividere con i futuri clienti del servizio, in modo tale da avere una visione completa dal momento che Apple TV andrà a competere con Sling TV e PlayStation Vue. Attuando questa strategia, sarà discrezione dei canali scegliere quali programmi far vedere ai clienti, mentre gli ingegneri di Apple si andrebbero a concentrare esclusivamente sull'hardware e l'user experience.

Si tratta di un approccio già adottato in altri servizi, come HBO con HBO Now, che si è servito di MLB Advanced Media, una società che gestisce anche la programmazione del WWE Network, il canale online della federazione di wrestling più importante al mondo.
L'idea, comunque, è quella di fornire un servizio 24/7, ma bisognerà valutare con attenzione i contenuti da mettere dal momento che il tutto potrebbe provocare problemi con Fox, ABC ed altri canali che hanno servizi proprietari. Le trattative comunque sono ancora in corso, ma al momento non sembra essere stato messo nulla su carta. La cosa certa però è che la presentazione ufficiale non dovrebbe avvenire alla WWDC 2015, come ipotizzato in qualche news riportata su questo sito nelle scorse settimane.