Apple, un'altra causa contro l'azienda in Portogallo

di

Qualche giorno fa' era stata riportata la notizia che un'associazione di consumatori avrebbe citato in giudizio l'Apple per il servizio di garanzia noto come AppleCare. Ora a questo si aggiunge un rivenditore, Taboada & Barros, secondo cui l'azienda di Cupertino sarebbe colpevole di pratiche di mercato scorrette. Quest'ultima azione legale era stata iniziata a Febbraio ma resa pubblica soltanto ora alla luce di quella intrapresa dall'associazione dei consumatori portoghesi, DECO. Una causa simile è stata persa in Italia, dove Apple ha dovuto risarcire 1,2 milioni di dollari.

La condotta del produttore degli idevice avrebbe portato il distributore Interlog, controllato da Taboada & Barros, al fallimento; ecco che la richiesta della parte lesa è di circa 40 milioni di dollari. Inoltre sembra che la scarsa fornitura di prodotti al distributore portoghese sia stata voluta per spingere sulle vendite online e in futuro aprire un Apple Store fisico.FONTE: PhoneArena