Apple: un dirigente Corner parla dell'uso del vetro zaffiro e ci sono più svantaggi che vantaggi

di

Apple sta investendo moltissimo sulla produzione di vetro zaffiro per la copertura dei display dei prossimidispositivi mobili (iPhone o iWatch). Attualmente tale scelta viene giustificata con il fatto che il materiale in questione sia molto resistente ai graffi, motivo per cui è stato utilizzato già per la protezione del sensore fotografico e del TouchID dell'iPhone 5s. Per la Corning però, società statunitense celebre per la produzione del Gorilla Glass, il vetro di zaffiro non sarebbe per nulla conveniente e ciò a causa di tante "controindicazioni".

Durante la Technology, Media and Telecom Conference di Morgan Stanley tenutasi ieri, un dirigente della Corning, Tony Tripeny, avrebbe detto che il materiale scelto da un "grande costruttore di terminali e dispositivi" (Apple) per i propri prodotti "costa 10 volte di più dal punto di vista della produzione, pesa 1.6 volte di più rispetto al Gorilla Glass, è dannoso per l'ambiente, trasmette meno luce e richiede 100 volte più energia". Non è finita qui. Secondo Tripeny, il vetro zaffiro resiste ai graffi ma non agli urti:"Si rompe in continuazione. Pur essendo un prodotto resistente ai graffi è comunque soggetto a rottura e i nostri test dicono che Gorilla Glass può sopportare circa 2.5 volte più pressione rispetto al vetro zaffiro. Così, dopo averlo analizzato, riteniamo che non sia attraente da un punto di vista industriale e di tendenza per l'elettronica di consumo". Difficile stabilire la veridicità di queste parole. Sembra strano che alla luce di tutti questi difetti una grande azienda come Apple abbia deciso di utilizzare ugualmente questo materiale. Ne sapremo di più nei mesi a venire, quando Cupertino svelerà finalmente cosa intende fare con la grande quantità di vetro zaffiro che sarebbe già in produzione nell'immenso impianto di Mesa, in Arizona.
FONTE: Cnet
Quanto è interessante?
0