Apple venderebbe AirPods e Apple Watch sotto-prezzati, la tesi di Neil Cybart

di
Apple finisce spesso sotto accusa per i prezzi esorbitanti a cui propone i suoi prodotti, pensati come oggetti di lusso e costruiti per funzionare alla perfezione.

Cosa pensereste dunque se vi dicessimo che alcuni dei nuovi prodotti della mela siano in realtà arrivati sul mercato ad un prezzo inferiore al costo effettivo della loro produzione? Sicuramente vi fareste una grossa risata, ma non siamo certo noi a dirlo, al contrario è un report dettagliato di Neil Cybart. Secondo l’analista, sia le nuove AirPods che l’Apple Watch sono stati venduti sotto-prezzati da Apple per farli diffondere il più possibile; i prezzi presi sotto esame sono ovviamente quelli americani, un mercato dove le AirPods costano “solo” 159 dollari e Apple Watch 269, in Europa la storia è del tutto diversa.

La teoria dell’analista è semplice: per tutto ciò che offrono le AirPods, parliamo di qualità costruttiva, case, qualità audio, sensori e quant’altro, dovrebbero costare più di qualsiasi altro modello concorrente. Invece è difficile trovare qualcosa di più economico delle cuffie bluetooth di Apple, le Bragi Dash ad esempio costano ben 299 dollari, le Skybuds 279, le Samsung Gear IconX 199 dollari e così via. Lo stesso accade con Apple Watch, il primo modello negli USA costa solo 269 dollari, niente a che vedere con l’agguerrita concorrenza che comunque non riesce a scendere sotto il suddetto prezzo: il Fossil Q Founder costa 275 dollari, il Samsung Gear S3 ben 349, il Garmin Forerunner 630 costa 399 dollari, insomma secondo Cybart è quasi incredibile vedere Apple nella fascia di prezzo più bassa del settore cuffie wireless e smartwartch.

Da questo ragionamento partono tre teorie: la prima è che l’azienda stia creando un universo di prodotti attorno ad iPhone, che diventa così uno strumento irrinunciabile; la seconda riguarda i costi di produzione migliorati all’estremo, ma non è molto credibile per lo stesso analista; la terza è che Apple voglia far crescere la sua base di utenti, abbassando il prezzo di alcune sue periferiche per raggiungere utenti altrimenti irraggiungibili. Quale sarà quella più vicina alla realtà?