Apple vuole investire un miliardo in contenuti video originali

di
Proprio come Facebook, Amazon e YouTube anche Apple sta pensando di investire in contenuti video originali, andando a costruire un catalogo che possa dare nuovo appeal al suo store. Secondo un'indiscrezione riportata dal Wall Street Journal, Cupertino pensa ad un investimento gargantuesco di un miliardo di dollari.

L'investimento potrebbe portare alla produzione di dieci diversi show distinti, con l'ambizione di competere –sul fronte squisitamente qualitativo– con colossi dell'entertainment come HBO.

Il mercato dei VOD è già di suo estremamente affollato, con sempre più big del tech pronti a buttarsi nella mischia. In precedenza Apple aveva puntato sulla vendita e il noleggio di contenuti di terze parti sul proprio store, iTunes. Una scelta che, per colpa del sopravvento di servizi di video on demand come Netflix, è ormai anacronistica e poco redditizia.

Quella in cui si è buttata Apple è una sfida impegnativa. Certo, come fa notare The Verge, l'investimento di un miliardo di dollari è sicuramente interessante, ma bisogna pur comunque ricordare che gli altri colossi come HBO e Netflix stanno spendendo anche di più –rispettivamente due e 6 miliardi per l'anno in corso. Produrre serie televisive costa. Molto. E il rischio di inciampare su un mercato come questo è fortissimo e Apple rischia di pagarlo a caro prezzo.

Il successo dei principali servizi VOD è in parte dovuto anche a serie che sono state in grado di entrare nell'immaginario collettivo, conquistando un critica e pubblico e... sostanzialmente facendo parlare di se. Che è un po' quello che è successo a Netflix in prima battuta con House of Cards. Se Apple riuscisse davvero ad azzeccare il colpaccio –perché no– forse potrebbe davvero pensare di diventare un player di tutto rispetto nel mercato dell'entertainment.