Apple Watch: il produttore pubblica i test effettuati sulla batteria

di

Uno degli aspetti più criticati dell'Apple Watch è la batteria. Durante l'evento di ieri pomeriggio, infatti, la società di Cupertino ha affermato che l'indossabile avrà un'autonomia di 18 ore dopo la carica completa, mai gestori del sito ufficiale hanno anche aggiunto una sezione dedicata ai test effettuati sulla batteria del dispositivo.

Secondo Apple, le versioni da 38 e 42 millimetri avranno due autonomie diverse: quest'ultimo sarà in grado di fornire “un'esperienza più duratura”, anche se non è stata quantificata, mentre l'altro durerà di meno.
Nel sito si legge che “il nostro obiettivo è fornire una durata di 18 ore dopo una ricarica completa. Ovviamente però entreranno in gioco diversi fattori: le notifiche, l'utilizzo delle applicazioni ed anche il tempo d'uso reale”. Le 18 ore sono state calcolate effettuando novanta controlli orari (cinque per ora), ricevendo 90 notifiche (cinque ad ora) e 45 minuti di utilizzo d'applicazioni, oltre ad un allenamento di 30 minuti durante il quale è stata riprodotta musica tramite Bluetooth.
Apple afferma inoltre che l'orologio potrà essere utilizzato per un massimo di tre ore di chiamata telefonica continua, e potrà reggere il monitoraggio della frequenza cardiaca per un massimo di 7 ore di tempo. In condizioni specifiche, l'orologio potrà durare anche dalle 48 alle 72 ore, ad esempio se lo si utilizzerà esclusivamente per controllare l'ora. Con la modalità Power Reserve, e nessun abbinamento all'iPhone, con quattro brevi controlli all'ora l'autonomia potrà protrarsi fino a 72 ore.
Il tempo di ricarica stimato sarà di circa 2,5 ore da 0% a 100%, mentre l'80% si caricherà in 1,5 ore. Sull'Apple Store arriveranno due caricatori magnetici diversi, che si differenzieranno tra di loro solo per la lunghezza del cavo: 1 metro per quello da 29 Dollari e 2 metri quello da 39 Dollari. 
FONTE: 9to5Mac
Quanto è interessante?
0