Apple WWDC 2017: Arriva iOS 11 e le app proprietarie ricevono importanti update

di
Apple annuncia iOS 11 con una valanga di novità che vanno dal pannello di controllo, a Siri, App Foto, Messaggi, Apple Pay e molto altro.

Si parte con qualche numero sulla diffusione di iOS 10, disponibile su ben l'86% dell'user base. Numeri ben più alti rispetto al concorrente Android di cui viene sottolineata (non senza beffa) la forte frammentazione.

iMessages: Viene ridisegnata completamente l'app per la messagistica. Ora sfrutterà finalmente il Cloud, i vostri messaggi saranno disponibili su tutti i device da cui siete collegati. Il che vuol dire che se cancellate un messaggio da un device, automaticamente sarà cancellato anche su tutti gli altri dispositivi. Un bel passo in avanti che rende il servizio sicuramente meno obsoleto rispetto alla concorrenza.

Apple Pay: viene introdotto la possibilità di pagare soldi direttamente ad un altro utente, il tutto sfruttando l'app Messaggi e confermando le transazioni con Apple Touch. Il cambiamento sarà disponibile su tutti i device basati su iOS.

Siri: arriva una nuova interfaccia più grafica, ora saranno mostrati due risultati per ricerca e la voce dell'assistente sarà più naturale. Ora sarà anche in grado di effettuare traduzioni da Inglese, Cinese, Francese, Italiano, Spagnolo e Tedesco. Siri sarà inoltre capace di proporre suggerimenti su cose che potresti ritenere interessanti sulla base della sua migliorata tecnologia di machine learning. Ad esempio mostrerà articoli che dalle tue domande potrebbero essere di interesse. L'apprendimento di Siri sarà condiviso con tutti i tuoi device ma Apple ci tiene a specificare che questi dati sono assolutamente protetti e a prova di intrusi.

Foto: Migliorata la qualità delle immagini, stabilizzazione ottica delle immagini e Depth API per scatti più profondi. Ora Apple Image sfrutta il machine learning per riconoscere in maniera più intelligente in quale categoria dei Ricordi mettere i vostri scatti. Riconoscendo ad esempio gli eventi sportivi o i matrimoni. Arrivano le live foto, con cui fare scatti "in movimento", un po' come quelli di Harry Potter - o per dirla più terra terra, come delle semplici GIF. Comunque non male.

Il pannello di controllo cambia, ora tutte le feature più importanti sono in una sola pagina, senza dover più scorrere tra l'una e l'altra per accendere la torcia, piuttosto che controllare la musica.

Apple Music: Apple Music ora permetterà di vedere cosa stanno ascoltando i propri contatti, rendendo il tutto più social come avviene già su Spotify. Gli utenti potranno decidere se rendere il proprio profilo pubblico o privato.